Dalla passione , rispetto e salvaguardia della bellezza del territorio ,unitamente alla consapevolezza che il vino nasce in vigna, è sorta nel 1999 la cantina della "Tenuta Palatina", in prossimità dell’antico castello Aghinolfi di Montignoso, punto di riferimento nella piccola realtà produttiva delle colline versiliesi. Le vigne , esposte “frontemare” alla fine della Strada del vino, al confine tra Montignoso e Pietrasanta, sono caratterizzate dalla "ripidità drenante" del terreno terrazzato, capace di catturare il calore solare. I vigneti, la cui coltivazione eroica richiede un lavoro qualificato e una mano robusta, sono allevati con pratiche colturali nel rispetto biologico dell’ambiente, favorendo la qualità del suo frutto che viene accuratamente raccolto a mano.
Altrettanto manualmente vengono eseguite le operazioni di legatura, sfalciatura e i trattamenti fitobiologici. Al fine di contenere la resa produttiva, si utilizza il sistema di allevamento denominato guyot, a potatura povera, con limitato numero di gemme. I nostri orientamenti sono caratterizzati dalla valorizzazione delle varietà autoctone come:
Vermentino bianco e nero,massaretta,gioveto;
dall’impianto e adattamento dei migliori vitigni internazionali quali:
syrah, cabernet franc, cabernet souvignon,merlot;
e dal recupero delle vigne più antiche di Palatina.